Voglia di figa e culo di una bella troietta di colore

0
racconto erotico con nera

Le ragazze di colore mi hanno sempre eccitato un sacco, la pelle scura è un qualcosa per cui impazzisco, il solo pensare a una donna nuda mi si fa duro, non so perché ho questa fissa ma so che ogni tanto ho il bisogno di soddisfare questa voglia.

Per farlo vado o in un localino con donne disposte a fare sesso, oppure, non mi vergogno a dirlo, cerco una prostituta in strada disposta a scopare per soldi, ne trovo tante e ogni volta è una vera soddisfazione.

Una bellissima scopata è stata quella con Romina, una ragazza di colore molto carina che ho conosciuto in un locale notturno, lei faceva la cameriera, mi ha servito da bere ed io non ho resistito alle sue tette.

Le vedevo in evidenza da sotto la maglietta attillata che indossava, l’ho fissata per pochi secondi e già sentivo il cazzo duro nei pantaloni, le ho subito chiesto se voleva scopare con me, inizialmente si è rifiutata, lei faceva solo la cameriera, poi le ho detto che le avrei dato 200 euro.

racconto erotico con nera

A sentire quella somma, mi ha intimato di seguirla e mi ha portato in uno stanzino, una sorta di ripostiglio del locale, mi ha chiesto di tirarlo fuori, si è inginocchiata e mi ha fatto un bel pompino, non potete immaginare quanto ha succhiato.

Lo avevo così duro che è stato facilissimo metterglielo dentro a pecorina, le ho sfondato la figa e l’ho fatta godere così tanto che mi ha chiesto di andarci più piano, invece, a quella richiesta, mi sono eccitato di più e senza perdere altro tempo le ho sfondato anche il culo.

Quel culo nero, i suoi gemiti e ansimi e i suoi gridolini di dolore non hanno fatto altro che alimentare la mia voglia di castigarla, così ho continuato fin quando non ho sentito il suo orgasmo bagnarmi il cazzo, subito dopo seguito dal mio.

Sono riuscito a tirarlo fuori giusto in tempo, l’ho riempita di sborra sul culo e sulle cosce, poi l’ho pagata, lei mi ha ringraziato e mi ha lasciato il suo numero, mi ha detto di chiamarla se ancora avrò voglia, ma la prossima volta sarebbe stato gratis.

LASCIA UN COMMENTO

4 × 4 =