Sesso in ufficio, un collega mi ha scopata a pecorina finalmente

0
scopata in ufficio

Ho sposato mio marito troppo giovane, avevo appena 22 anni, oggi ne ho trentadue anni e mi pento della scelta che ho fatto, sono ancora nei migliori anni della mia vita e avrei voglia di godermi ogni cosa, lui, invece, ha dieci anni più di me e sembra si sia già spento.

Non facciamo niente insieme e nemmeno il sesso è appagante, passano sere che nemmeno mi guarda, eppure, io sono una bella donna, mi vesto in modo seducente per farlo eccitare ma non reagisce molto, ho iniziato a pensare che avesse un’altra donna e forse è così.

A volte torna a casa tardi, dice che si trattiene in ufficio a lavoro, io ho iniziato ad avere seri dubbi, se anche avesse un’altra donna non mi importa, ho deciso di dare una svolta alla mia vita e di tornare a provare emozioni forti.

Io lavoro in un ufficio contabile e tra i miei colleghi c’è Orazio, un uomo della mia età, ci ha sempre provato con me e sembra non gli importi niente che io sia sposata, ammetto che è molto attraente e forse è stato questo il motivo, insieme all’essere trascurata, che mi ha fatto cedere al suo corteggiamento.

Un pomeriggio quando tutti erano andati via e l’ufficio si era svuotato, siamo rimasti noi due, credo lo avesse fatto apposta, mi aveva aspettato, comunque, mi ha subito proposto di uscire, io ho rifiutato e con la sua sfrontatezza mi ha detto che voleva scopare con me.

Quella richiesta diretta mi ha eccitata, non resistito e l’ho baciato, in pochi secondi stavo a gambe aperte sulla scrivania, le mutandine sul pavimento e la sua lingua nella mia figa.

Mi fa leccato per bene, mi ha fatto venire con le dita e con la lingua, poi ha tirato fuori il cazzo già durissimo e me lo ha messo dentro, abbiamo scopato a pecorina contro la scrivania, io mi sono eccitata come non mi succedeva da tempo ed ho goduto tantissimo, talmente tanto che ho voluto la sua sborra in bocca, avevo bisogno di completare quella scappatella godendomi ogni cosa.

LASCIA UN COMMENTO

20 + 5 =